Diritto all'Oblio
Tel. + 39 06 39754846

Diritto all'oblio Cancelliamo i dati indesiderati
Richiedi informazioni o chiama + 39 06 39754846

Denunciare Un Video alla Polizia Postale

Quotidianamente aumentano i cosiddetti reati informatici, infatti può capitare di ritrovarsi all’interno di un video diffuso su Internet, senza la nostra autorizzazione. Tali video possono ledere la propria privacy, nel momento in cui vengono pubblicati video privati in cui compare la propria immagine, o video che invece violano i diritti d’autore (che avviene quando qualcuno ha copiato un filmato di tua proprietà e lo ha pubblicato senza permesso sul proprio canale YouTube), oppure possono riguardare filmati che contengono violenze, oscenità che infastidiscono pertanto la tua visualizzazione, o infine anche video con contenuti di spam. Perciò, come eliminare video da YouTube non mio? Allo scopo di tutelare gli utenti danneggiati, Google ha inserito nel suo portale una funzione che permette di segnalare i filmati che violano il regolamento del servizio. Ovviamente nel caso di segnalazioni per violazione dei diritti la prassi per la rimozione richiede più informazioni (anche qualora ci si stesse chiedendo come eliminare un video su YouTube 2016).

Per segnalare un video su YouTube, o in casi più gravi se desideri segnalare un intero canale Youtube poiché contiene video illeciti che ledono la sensibilità altrui, occorre innanzitutto essere registrati, quindi nel caso non lo fossi devi iscriverti a YouTube ed eseguire il login, attraverso le credenziali del tuo account Gmail. Una volta effettuato l’accesso, l’utente potrà richiedere direttamente a Youtube la rimozione del video e quindi segnalare video Yuoutube, o anche dell’immagine singola in cui compari nel video (ad esempio potresti comparire solo in un punto del sito). Il processo di rimozione però non è immediato in quanto i filmati devono essere sottoposti a delle verifiche da parte di Youtube prima di essere rimossi. Youtube inoltre scrive che colui che ha caricato il video e che adesso viene accusato da un segnalatore “ha 48 ore per intraprende un’azione riguarda al reclamo”, e allo stesso tempo il segnalatore verrà informato qualora“l’autore del caricamento rimuove il video di propria iniziativa o se Youtube ha preso provvedimenti riguardo al video”. Se la segnalazione in questione riguarda la violazione del copyright su Youtube è necessario avviare la procedura di Funzionamento di Content ID e far esaminare a Youtube il database di file che violano il diritto di autore per proteggere e prevenire ulteriori minacce di violazione. Content ID di Youtube infatti permette ai proprietari di copyright di gestire facilmente i propri file pubblicati su Youtube.

Qualora Youtube rifiutasse la richiesta di rimozione, si può denunciare un video alla Polizia Postale. Come contattare la Polizia Postale? Puoi contattare la Polizia Postale al numero verde, o contattare l’ufficio postale più vicino a lei. Non esiste un email polizia postale, poiché si può andare direttamente sul sito del Commissariato di Polizia Postale, o per eventuali domande attinenti all’argomento puoi anche visitare la pagina Facebook Polizia Postale. Per poter sporgere denuncia di un video, dovete cliccare su “Denuncia via web di reati telematici”. La Polizia Postale cosa fa? Tale servizio prevede la vostra collaborazione in quanto come dichiara la stessa pagina del sito “sarete voi ad iniziare il lavoro”, ovvero sarete voi a compilare il modulo di denuncia Polizia Postale. Prima di tutto occorre però registrarsi al sito ed inserire tutti i vostri dati validi, perché saranno quelli che saranno presentati in sede di argomentazione. La denuncia di reato informatico andrà poi formalizzata, perciò al suo interno va inserita tutta la documentazione necessaria che verrà poi richiesta all’atto della formalizzazione della denuncia vera e propria.

Per procedere con la scrittura per denunciare un video alla Polizia Postale, dovete innanzitutto conservate la prova, attraverso una copia di stampa autenticata della pagina con la frase offensiva, salvarla sul pc o chiavetta Usb. Questo però potrebbe non essere sufficiente in quanto potrebbero essere prove facilmente manipolabili, perciò l’unico modo per farle accogliere è farla autenticare da un notaio, oppure mostrarla ad altri testimoni che poi la dovranno confermare in sede di tribunale. Per presentare la denuncia bisogna segnalare la violazione direttamente alla Polizia Postale, entro e non oltre 3 mesi dall’accaduto, che può così verificare e dare adito di prova del video offensivo. Quali sono le conseguenze della denuncia della Polizia Postale? Nel momento in cui la denuncia viene presa in considerazione in quanto valida di prova, le leggi puniscono le offese (ingiuria, diffamazione, oltraggio, diritto d’autore, ecc) con multe fino a 12mila euro e carcere fino a 5 anni, che possono anche aumentare qualora il reato riguardi minorenni, soggetti con patologie, etc. Per tale motivo anche se si decidesse di affidarsi individualmente alle Autorità competenti, non è consigliabile presentare un fac simile di denuncia alla Polizia Postale in realtà la consulenza di un legale esperto in materia è assolutamente consigliata, soprattutto in vista del supporto probatorio che deve essere allegato all’atto. E’ importante inoltre che lo studio legale in questione si affiancato da un team di informatici esperti che possono reperire tutti gli URL in cui è stato diffuso il video, eventualmente trasmesso anche oltre il portale di Youtube.