Diritto all'Oblio
Tel. + 39 06 39754846

Diritto all'oblio Cancelliamo i dati indesiderati
Richiedi informazioni o chiama + 39 06 39754846

Denunciare una Truffa Online alla Polizia

I consumatori odierni sono sempre più intenti ad acquistare beni/servizi in rete, piuttosto che nelle consuete sedi fisiche. Ciò è determinato dalla possibilità – grazie ad Internet – di risparmiare, in termini di denaro poiché c’è un’offerta maggiori che consente di abbassare i prezzi e di tempo in quanto è uno sforzo sicuramente minore rispetto al recarsi direttamente nel negozio fisico. Dall’altro lato però l’e-commerce comporta anche lati negativi, che riguardano in primo luogo le truffe subite da parte di venditori fasulli.

A tal proposito da diversi anni in Italia è possibile fare una denuncia online alla Polizia Postale, un reparto della Polizia il cui obiettivo è contribuire alla legalità su Internet, ostacolando quindi tutti i possibili truffatori informatici. Se cerchi l’email polizia postale, devi accedere direttamente o sul sito del commissariato, o anche sulla pagina Facebook Polizia Postale, in cui esiste un vero e proprio ufficio Internet che da la possibilità all’utente di ricevere informazioni, o fare alla Polizia Postale segnalazioni di diverso tipo, come reati-web, inerenti all’hacking, phishing, bancomat, carte di credito; o denunciare sito Internet. Il progetto della Polizia Postale è quello di richiedere la collaborazione dell’utente danneggiato, il quale deve appunto cliccare nel menu “Collabora”. All’interno di questa voce l’utente può scegliere, di denunciare una truffa online alla polizia, in base al danno subito: fare una segnalazione online; denunciare un reato informatico; denunciare un furto o uno smarrimento.

Se volete denunciare una truffa online alla polizia, ad esempio quando volete denunciare video su YouTube perché lede la vostra privacy, dovete fornire ogni elemento di supporto, in forma elettronica su un Cd-Rom non riscrivibile e in versione stampata. L’Autorità competente in materia è la Polizia Postale, dal quale si può accedere anche online tramite il loro sito. La prima azione da fare è innanzitutto registrarsi al sistema, fornendo alcuni dati personali personali. La richiesta di registrazione ha doppia valenza in quanto da una parte consente alla Polizia Postale di poter verificare tutti i vostri dati e dall’altra permette di effettuare tutte quelle attività necessarie per tutelare i vostri dati e la vostra richiesta. Il passo successivo prevede la scrittura del modulo di denuncia polizia postale che, una volta completato telematicamente, dovrà essere stampato e consegnato presso l’ufficio postale più vicino a te. Una volta scritta la denuncia Polizia Postale cosa succede? Per questioni prettamente tecniche il servizio archivierà l’atto per 2 giorni lavorativi successivi all’inoltro online. Una volta finito il termine il sistema cancellerà automaticamente il documento inviato, ma resterà sempre possibile ripetere la procedura sia nelle modalità tradizionali, sia attraverso il web. Una volta che la procedura sarà completata, verrà recapitata una ricevuta online e un numero di protocollo che vi consentirà di chiamare la Polizia.

Quali sono le conseguenze della Polizia Postale per la denuncia? Nella denuncia inoltre si può richiedere anche ad esempio l’immediata chiusura del sito che vi ha truffato, o della casella e-mail. Qualora la denuncia non viene ritirata, ne consegue una causa penale, in cui l’imputato, se riconosciuto come colpevole, è condannato a un risarcimento del danno. E’ bene ricordare però che quando si sporge una denuncia per truffa online, le indagini per l’individuazione dei responsabili richiedono un tempo non proprio ristretto. Il consiglio da parte della Polizia Postale è quello infatti di cercare il più possibile di prevenire questi furti, attraverso un’accurata ricerca di informazioni sul venditore prima di acquistare qualsiasi bene/servizio online.