Diritto all'Oblio
Tel. 06 39754846

Diritto all'oblio Cancelliamo i dati indesiderati
Richiedi informazioni o chiama 06 39754846

Richiesta Rimborso Paypal

Paypal è una società di servizi che sfrutta le modalità di pagamento digitale e di trasferimento di denaro tramite Internet. Fino al 2015 era sotto il controllo di eBay, per poi scorporarsi e quotarsi in borsa nel luglio del 2005. Col tempo Paypal è diventata una delle modalità di pagamento più utilizzate per fare acquisti sul web, grazie alle sue prerogative di accessibilità e velocità e soprattutto sicurezza con cui l’utente può eseguire i propri acquisti online. La ragione del suo successo in gran parte è dovuto alla possibilità che ha l’utente di poter deporre una richiesta rimborso PayPal, qualora la transazione non vada a buon fine. Per utilizzare questi e altri servizi di PayPal devi essere iscritto alla seguente app, creando un conto virtuale, in cui si ha la possibilità di scegliere tra aprire un conto PayPal, o semplicemente collegare la tua carta che già possiedi all’interno del sito di PayPal.

Gli acquisti online sono ormai sempre più frequenti, anche se è vero che alcuni siti sono meno affidabili rispetto ad altri, soprattutto perché è altrettanto riscontrabile che lo shopping on line, in termini di pagamenti e spedizioni non è assolutamente immune da inconvenienti e cattive esperienze. Ecco perchè Paypal, attraverso i suoi sistemi di pagamento ha creato un sistema che è in grado di tutelare maggiormente i propri clienti. Infatti gli strumenti messi a disposizione da Paypal riguardano proprio quei casi in cui l’utente sta affrontando un problema relativo al pagamento o alla ricezione della merce, e in vista di ciò richiede un rimborso PayPal per oggetto non ricevuto. Tali strumenti prevedono alcune procedure specifiche come un reclamo PayPal o una contestazione. Entro quanti giorni il rimborso PayPal può essere richiesto? La contestazione può essere esposta solo dopo sette giorni da quando è stato effettuato il pagamento, e in questi casi l’accordo tra le parti può avvenire entro un limite di venti giorni. Qualora non si arrivasse a nessun accordo tra le due parti, si deve inviare una contestazione a Paypal, il quale deve esaminare il caso in un tempo previsto di trenta giorni per rispondere al reclamo.

Come avviene la richiesta rimborso PayPal? Come funziona il rimborso PayPal? Per ottenere il rimborso del denaro versato per l’acquisto online, anche qualora si richiede un rimborso PayPal eBay, si deve innanzitutto restituire l’oggetto entro i tempi e le modalità stabilite e bisogna inviare una richiesta di rimborso attenendosi alle condizioni e ai termini che Paypal, sotto la voce “condizioni d’uso”. Infatti Paypal all’interno delle sue condizioni specifica che non è ammissibile richiedere il rimborso qualora si abbia violato i termini stabiliti da Paypal e nel caso di acquisti di coupon e di beni digitali di varia natura. La procedura per la richiesta di rimborso dichiara che vanno forniti i dati insieme alla merce acquistata non ritenuta idonea, la quale va rispedita mediante posta ordinaria. Sulla questione rimborso spedizione PayPal, gli oggetti possono essere restituiti o con corriere espresso o tramite servizio postale; oppure – qualora le spese di spedizione fossero state detratte dall’importo del rimborso – bisognerà allegare in aggiunta una copia della mail del pagamento in cui è mostrato il prezzo dell’oggetto, oppure una copia della mail del pagamento in cui è mostrato l’importo che è stato rimborsato e dove si indica anche a quale titolo.

Nel momento in cui Paypal verifica che tutte le condizioni e i termini sono stati rispettati, allora accetterà la richiesta, cosicché il denaro verrà poi accreditato sul conto, o si avrà un rimborso PayPal su PostePay qualora fosse registrato con questa carta. L’avviso di avvenuto rimborso avviene tramite mail, contenente la conferma della ricezione della richiesta di rimborso. È importante sapere che Paypal prevede un rimborso massimo  pari a 30 euro per ogni richiesta, anche qualora l’oggetto in questione abbia un valore maggiore, e anche nel caso di restituzione in simultanea di più oggetti comunque l’oggetto viene considerato con un unico resto, soggetto quindi a un rimborso massimo di 30 euro. Paypal specifica che possono essere effettuate massimo 12 richieste di rimborsi nel corso di un anno ed è possibile richiedere un solo rimborso corrispondente a ciascuna transazione. Inoltre Paypal non accetta tutte le richieste, in quanto quelle che non rispettano il regolamento, sono assolutamente esenti dalla possibilità di ottenere un rimborso da Paypal. Se fra queste richieste fossero inoltre menzionati dati scorretti o documenti falsi, oltre a  respingere la richiesta di rimborso, Paypal si riserva il diritto di procedere con l’esclusione completa dell’utente dal suo servizio.